Un problema sistemistico che mi sono trovato ad affrontare oggi può essere riassunto in queste parole:

 

Dato un utente con un disco di rete puntante a SHARE1, vogliamo creare dentro questa condivisione un link che punti su SHARE 2 in maniera trasparente, come se si trattasse di una cartella come le altre

 

Bene, ho scoperto che anche Windows (a partire da Vista) è in grado di creare un link simbolico verso una share di rete con il comando:

 

Mklink c:\share1_link  \\server\share1 /d

 

In questo modo andremo a creare sul pc dove lanciamo il comando la cartella share1_link che non è altro che un link alla cartella share1 presente su server1. Il parametro /d comunica al comando che stiamo facendo un link simbolico verso una cartella.

Si apre pero’ uno scenario interessante, poichè di default se cerchiamo di aprire un link simbolico contenuto in una cartella condivisa otteniamo un errore:

Impossibile visitare il collegamento simbolico. Il tipo di collegamento è disabilitato

per ovviare a questa restrizione di sicurezza (abilitata di default) possiamo abilitare l’accesso a tutti i tipi di link simbolici con:

fsutil behavior set SymlinkEvaluation L2L:1 R2R:1 L2R:1 R2L:1

oppure, in ambito enterprise, andare ad creare una GPO:

Computer Configuration\Administrative Templates\System\NTFS File System\Selectively Allow The Evaluation Of A SymbolicLink

andando ad abilitare le voci che ci interessano tra:

  • Local Link To Local Target: abilitato di default
  • Local Link To Remote Target: abilitato di default
  • Remote Link To Remote Target: disabilitato di default
  • Remote Link To Local Target: disabilitato di default

 

Links: